Bio

Sono Laura e vivo a Milano. Qui ho studiato Sociologia e Ricerca Sociale e mi sono specializzata in Comunicazione Pubblica e Sociale, con una tesi sul legame fra FOIA e whistleblowing.

Dal 2017 collaboro con Transparency International Italia e assisto i whistleblower che segnalano anonimamente casi di corruzione sul posto di lavoro; ma aiuto anche i giornalisti d’inchiesta nella ricerca delle fonti attraverso l’utilizzo del FOIA.

Parallelamente sono membro del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Digitali. Nello specifico mi occupo di digital rights e advocacy, aiutando coloro che hanno la necessità di proteggere la propria identità online ad incontrare GlobaLeaks, software open source creato nel 2011. Qui mi sono formata molto sui temi dell’anonimato, della sorveglianza digitale e dei dati personali. 

Dal novembre 2020, per il Centro Hermes e sotto EDRi, mi occupo della campagna Reclaim Your Face nata allo scopo di vietare l’utilizzo dei sistemi biometrici in Europa.

Mi piace scrivere. Lo faccio spesso su Ejo soprattutto su argomenti quali la libertà di stampa, il giornalismo sul campo e la disinformazione. Scrivo anche per Motherboard, Wired Italia e Pagella Politica  soprattutto di tecnologia biometrica, privacy e genere.

Durante la mia Fellowship a CILD (Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili) ho redatto una guida sulla protezione dei dati personali degli utenti, con specifico riferimento alla profilazione a fini di marketing e di propaganda politica.

I’m focused on privacy, open data, gender studies, trasparenza, hacking, giornalismo e disinformazione.